aggiornamento               

AGGIORNAMENTO E RICERCA DIDATTICA Art. 6 D.P.R. n 275, comma 1

(Autonomia di ricerca, sperimentazione e sviluppo)

Le istituzioni scolastiche, singolarmente o tra loro associate, esercitano l’autonomia di ricerca, sperimentazione e sviluppo tenendo conto delle esigenze del contesto culturale, sociale ed economico delle realtà locali e curando tra l’altro:

a) la progettazione formativa e la ricerca valutativa;

b) la formazione e l’aggiornamento culturale e professionale del personale scolastico;

c) l’innovazione metodologica e disciplinare;

d) la ricerca didattica sulle diverse valenze delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione e sulla loro integrazione nei processi formativi;

e) la documentazione educativa e la sua diffusione all’interno della scuola;

f) gli scambi di informazioni, esperienze e materiali didattici;

g) l’integrazione fra le diverse articolazioni del sistema scolastico e, d’intesa con i soggetti istituzionali competenti, fra i diversi sistemi formativi, ivi compresa la formazione professionale.”

Il Collegio dei Docenti, all'inizio di ogni anno scolastico, prende visione e delibera in merito all'attività di aggiornamento e di ricerca metodologica e didattica. L'Aggiornamento culturale e professionale è un diritto dovere fondamentale del personale direttivo e docente, esso va inteso come: - adeguamento delle conoscenze allo sviluppo delle singole discipline e nelle connessioni interdisciplinari, - approfondimento della preparazione didattica; - come preparazione alla ricerca e alla innovazione didattico-pedagogica. Nel contratto di lavoro è prevista la possibilità di assentarsi, previo parere favorevole del capo di istituto, per partecipare a convegni o corsi di aggiornamento per un numero massimo di 5 giorni, altre attività si possono seguire di pomeriggio. Si sono svolti presso il Nostro Liceo corsi di alfabetizzazione informatica e per la produzione di materiali didattici multimediali, alcuni docenti hanno seguito inoltre i corsi delle TIC. Docenti della scuola sono impegnati in Master, Corsi di Perfezionamento in discipline legate all’insegnamento presso le Università, su attività di coordinamento per “Insegnamento dei Saperi Disciplinari” organizzate dalla regione, in corsi su “Metodo di Studio” e su metodologie didattiche particolari quali il “Cooperative Learning” e la “Peer Education”. Recentemente alcuni docenti stanno seguendo i corsi CLIL, per ottenere più specifiche competenze di lingua inglese, secondo la nuova normativa. L’Innovazione metodologica e disciplinare L'introduzione di recenti metodologie didattiche quali il "Cooperative Learning", ossia il lavoro in gruppo guidato e mediato dal docente, e la "Peer Education", cioè la trasmissione del "sapere" da studente esperto a studente non esperto sempre con la supervisione dell'adulto, focalizza il processo di insegnamento-apprendimento sulla costruzione consapevole del sapere da parte dello studente stesso. La motivazione, l'interesse devono partire dallo studente, che arriverà a possedere competenze e a sviluppare abilità se si applica su questioni problematiche, interagendo con suoi pari, e costruendo in prima persona risposte alle varie domande. Queste metodologie richiedono comunque molto più tempo, spazi ed orari non vincolati: alcuni docenti le utilizzano in contesti particolari, in modo comunque non sistematico per le azioni educative curricolari. Alcune attività integrative si prestano meglio all' adozione di queste metodologie: ad esempio gli interventi di educazione alla salute, i gruppi liberi di studio come il club della fisica e quello degli astrofili. Per fare Ricerca Didattica c’è la necessità di costruire un progetto che preveda una sistematica raccolta di dati, risultati, materiali e un coordinamento efficiente per sostenere i vari interventi, valutandole e regolandone il flusso. Nel nostro Liceo è in vigore da alcuni anni una innovazione didattica che interessa la metodologia dell’insegnamento del Latino: il metodo Oerberg, di applicazione più estesa negli anni scorsi, attualmente utilizzata in una sezione del Liceo Scientifico.

Indicazioni e orientamenti per la definizione del piano triennale per la formazione del personale

Leggi la circolare del Miur ...